Blog & News LED UV-C

I luoghi più rischiosi da Coronavirus sono bar, ristoranti e palestre

Blog & News LED UV-C

Sono sempre più chiare le situazioni in cui il contagio da Coronavirus Sars-CoV-2 diventa molto più probabile, tutte situazioni e luoghi studiati dalla scienza per permettere alla popolazione di correre meno rischi possibili
Uno studio pubblicato su “Nature” ha dimostrato come i tracciamenti possano portare a molte informazioni utili in questo senso.
I ricercatori dell’Università di Stanford, in California, hanno infatti analizzato le localizzazioni dei cellulari nel periodo compreso tra marzo e aprile; in particolare, hanno controllato oltre 57.000 gruppi di persone in oltre 550.000 luoghi di potenziali assembramenti quali ristoranti, palestre, chiese, concessionarie di automobili, negozi di attrezzature sportive, hotel e motel.
I locali peggiori sono risultati i ristoranti, seguiti da palestre, bar, hotel e motel.
Negli stessi giorni è poi uscito, sul New England Journal of Medicine, un altro studio su un campus per reclute dei marines: al loro arrivo i tamponi hanno presentato 16 contagi (0,9%) mentre dopo 30 giorni 35 contagiati (1,6%). La trasmissione è quindi sempre in agguato, anche tra i giovani, e anche quando viene posta attenzione. E’ il luogo ad aumentare o diminuire la probabilità di contagio.

Ricordiamo in questo senso che il COV-SARS2 appartiene alla più grande famiglia di coronavirus, e secondo la ricerca scientifica attuale, questo tipo di virus a RNA monofilamento è molto sensibile alla luce UV-C. La presenza di una membrana lipidica non influisce sulla sensibilità del virus ai raggi UV-C perché non protegge il genoma che viene comunque colpito dalla radiazione UV-C. In questo modo le cellule viventi vengono inattivate.

Scroll Up