Blog & News

Mangia tranquillo grazie ai LED UV

Blog & News

Mangia tranquillo grazie ai LED UV

Capita spesso di sentire parlare di intossicazione alimentare dovuta al consumo di cibi o bevande contaminati. Secondo le stime del CDC del 2011, le più comuni malattie di origine alimentare sono causate dal Norovirus e dai batteri Salmonella. La catena produttiva degli alimenti e bevande comprende molte fasi complesse come lo smistamento, l’imballaggio, il trasporto e la preparazione in cui i sistemi di disinfezione convenzionali risultano spesso inadeguati.

I LED UV offrono soluzioni compatte e sicure per la disinfezione di liquidi, superfici alimentari e aria senza l’utilizzo di sostanze chimiche pericolose.

 

La regione microbica

Molti sono convinti che 254nm sia la lunghezza d’onda ottimale per la disinfezione, una convinzione dovuta al fatto che le principali lampade usate per questo scopo (lampade a vapori di mercurio) emettono un picco proprio a questa lunghezza d’onda. Per anni, a causa dell’assenza di soluzioni alternative alle lampade a vapori di mercurio, si è prestata poca attenzione alle varie lunghezze d’onda dello spettro UV. Oggi, con l’avvento dei LED che possono essere “sintonizzati” su specifiche lunghezze d’onda, siamo riusciti a comprendere veramente quali siano le lunghezze d’onda efficaci per la disinfezione, la sterilizzazione e la purificazione.

E’ stato dimostrato che, tempo e intensità sono i fattori chiave nel determinare l’efficacia germicida. Ad esempio, due sistemi, uno che utilizza la luce UV a 270nm e uno a 280nm potrebbero avere la stessa efficacia germicida.

Lunghezze d’onda germicide nell’intervallo 200 nm – 300 nm

Meccanismo germicida

Il DNA, l’RNA e le proteine ​​dei microrganismi assorbono la luce ultravioletta dai LED UV, si innesca una reazione fotochimica che rompe i legami chimici del DNA e inattiva i batteri, i virus o i funghi bloccandone la riproduzione e la crescita. Il grado in cui la popolazione di germi viene resa inefficace viene generalmente riportato pubblicamente sotto forma di una percentuale come il 99% o il 99,9% efficace.

Efficacia germicida

Il grado in cui qualcosa viene disinfettato è una variabile che può essere misurata. La convenzione tipica è quella di affermare che qualcosa uccide il 99% dei germi o forse il 99,9% o più. La tabella seguente mostra i riferimenti standard dei Centri per il controllo delle malattie per la segnalazione dell’efficacia. Il CDC considera il 99,9999% efficace come sterilizzato.

 

Livelli di efficacia germicida

Di seguito sono mostrati i livelli di riduzione di un milione di batteri su un dispositivo medico.

Riduzione del 90% – restano 100.000 batteri.
Riduzione del 99% – restano 10.000 batteri.
Riduzione del 99,9% – restano 1.000 batteri.
Riduzione del 99,99% – rimangono 100 batteri.
Riduzione del 99,999% – rimangono 10 batteri.
Riduzione del 99,9999% – 1 batterio rimane.

 

Per maggiori informazioni o chiarimenti contatta i nostri uffici, il nostro staff tecnico saprà rispondere al meglio alle vostre esigenze

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *