Blog & News

LED per migliorare sonno e riposo

Blog & News

Sunlike LED per migliorare sonno e riposo
E’ ormai comprovato che i SunLike LED producano un’eccellente qualità della luce con un elevato CRI per applicazioni professionali come l’illuminazione di negozi e musei ed inoltre esistono decine di ricerche e prove pratiche sul campo, che testimoniano il perfetto utilizzo dei LED SunLike nell’orticoltura indoor. Possono però i SunLike LED entrare nelle nostre case, direttamente a contatto con noi stessi ? La risposta pare essere decisamente affermativa.

L’Università di Basilea, in Svizzera, ha pubblicato una ricerca intitolata “Effect of daylight LED on visual comfort, melatonin, mood, waking performance, and sleep” basata sui risultati ottenuti da numerosi test. L’università ha pubblicato questa ricerca sul Journal of Lighting and Research Technology. Il professor Christian Cajochen ha guidato il gruppo di ricerca indagando sui SunLike LED , che come già detto, tentano di imitare l’SPD del sole all’interno della gamma visiva umana, offrendo ciò una luce più naturale. Questa ricerca dell’Università di Basilea segna il secondo test a livello universitario dell’SPD SunLike relativo al sonno.

In due differenti sessioni, i soggetti sono stati esposti alla luce prodotta da SunLike LED e alla luce prodotta da LED bianchi convenzionali col medesimo CCT. I soggetti esposti alla Spectral Power Distribution (SPD) dei SunLike LED hanno testimoniato il raggiungimento di livelli di sonno migliori rispetto ai loro standard e hanno riportato un miglior comfort visivo e una maggiore vigilanza durante il giorno.

I test a Basilea hanno coinvolto 15 giovani volontari maschi che hanno trascorso, in due sessioni distinte, 98 ore in laboratorio. Durante ciascuna sessione, i volontari sono stati esposti alla luce con lo stesso CCT e livello di intensità, ma con LED che presentavano in SPD diverso. Nella sessione con le sorgenti a LED convenzionali l’SPD era standard, mentre nella sessione con SunLike LED l’SPD era privo di picchi o depressioni sullo spettro visibile.
In generale, i ricercatori hanno affermato che i volontari hanno riportato un miglior comfort visivo, maggiore attenzione e stati d’animo più felici associati all’esposizione SunLike LED rispetto all’esposizione a LED convenzionale.
Il documento fornisce anche alcuni dati quantitativi sul sonno. “Abbiamo prove che una soluzione LED a luce diurna ha effetti benefici su comfort visivo, vigilanza diurna e intensità del sonno in volontari sani. Durante le notti di test, l’attività EEG delta* (encefalogramma) era significativamente più elevata dopo l’esposizione alla luce diurna (SunLike) rispetto ai LED convenzionali”.

*EEG delta: A circa 20 minuti dall’inizio del riposo, si entra in un sonno profondo, detto anche a onde lente o non-REM. Qui compaiono le onde delta, caratterizzate da una frequenza compresa tra 0.5 e 4 Hz e di tensione elettrica media di 150 µV. Le onde delta non sono presenti in condizioni fisiologiche nello stato di veglia nell’età adulta e sono considerate indicatrici della profondità del sonno.

(fonte: Seoul Semiconductor)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *